COMMEDIA IN LINGUA ITALIANA di Will Evans e Valentine

Adattamento e Regia di Vincenzo Rose

 

tonnellata locandinaTRAMA

La farsa, datata 1922, ha come protagonisti i coniugi Allington che conducono un menage familiare decisamente al di sopra delle proprie possibilità economiche. Risultato? Collezionano una lunghissima sfilza di creditori.
Gli Allington abitano in una grande casa con giardino, in compagnia di due anziane ziette tutto pepe. Nella casa agisce una schiera di “speciali” servitori: una cuoca “temperamentosa”, un giardiniere misantropo, e una coppia, maggiordomo e cameriera, all’ “inglese”. Quando il tracollo finanziario è ormai imminente, entra in gioco l’avvocato Chesterman che giunge a comunicare al signor Allington di aver ereditato dal fratello defunto una “tonnellata di soldi”. Gli Allington cercheranno in tutti i modi di ottenere il massimo guadagno dall’inaspettata eredità. Ed ecco allora un inarrestabile tourbillon, che in un crescendo rossiniano, prevede menzogne, tranelli, l’irrompere di nuovi personaggi, equivoci, scambi di persona, colpi a sorpresa degni della migliore farsa!

NOTE DI REGIA
La commedia, scelta dalla Compagnia Teatrale di Castelrotto, rappresenta sicuramente un paradigma del genere farsa, prototipo del grande teatro brillante inglese che, a partire dalla fine degli anni quaranta troverà i suoi epigoni in Ayckbourn, Simon, Cooney, Chapman, Exton (etc.). Lo spettacolo della farsa ha, infatti tutti gli ingredienti: personaggi caratterizzati, equivoci, gags, trasformismi, scambi di persona, tic, stereotipi… insomma sulla carta un eccezionale gioco che necessita però di un attento approccio nella gestione dei meccanismi scenici.
La regia ha scelto di ambientare la storia negli anni ’70 e ha voluto evidenziare i molti aspetti brillanti, cercando però di equilibrare il tutto. In particolare ha curato, caratterizzandoli, i ritratti dei personaggi, l’intrecciarsi delle battute e della vicenda, l’apporto mimico gestuale, il ritmo musicale nello scorrere delle varie scene. Ne risulta un prodotto estremamente godibile che non sembra risentire dei quasi cento anni di vita.
A tutti buon divertimento!
Vincenzo Rose

 

29104071_1924499784229694_3116989287195738112_n                         29028072_1924499740896365_588984752384507904_n